Quix ottiene la certificazione per la parità di genere

il 16 Febbraio 2024

Quix ha ottenuto la Certificazione UNI/PdR 125:2022 per la Parità di Genere, consolidando il suo impegno per l’uguaglianza sul luogo di lavoro. Ad oggi la presenza femminile in Quix è del 30 per cento.

Quix ha ottenuto la Certificazione UNI/PdR 125:2022 per la Parità di Genere, rilasciata dall’ente di certificazione indipendente DNV.

Il percorso per ottenere la certificazione è stato avviato nel 2023, con l’obiettivo di rendere concreti aspetti che già facevano parte della cultura aziendale e includerne nuovi volti a promuovere un ambiente di lavoro equo e inclusivo.

In sintonia con i principi del Global Compact e degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite, la certificazione è stata conferita al termine di un rigoroso processo di verifica basato su requisiti trasparenti e misurabili che valuta sei ambiti specifici: cultura e strategia, governance, processi in ambito risorse umane, opportunità di crescita e inclusione delle donne in azienda, equità remunerativa per genere, tutela della genitorialità e conciliazione vita-lavoro.

Numerose sono state le iniziative intraprese negli anni da Quix valutate per il raggiungimento di questo risultato, come:  lo sviluppo di linee guida per il linguaggio di genere, al fine di garantire una comunicazione non discriminatoria e attenta alle differenze di genere; la regolamentazione della flessibilità oraria, dello smart-working e del lavoro part-time per favorire l’equilibrio vita-lavoro; l’implementazione di linee guida per la genitorialità, sostenute da programmi di formazione, informazione e re-inserimento; l’offerta di un piano welfare aziendale che permette al personale di destinare la quota parte dei bonus annuali al rimborso di asili nido e strutture convenzionate e la promozione di percorsi di crescita rivolti al personale indifferentemente dal genere.

Siamo davvero orgogliosi di aver ottenuto questa importante certificazione e di essere tra le prime 1.000 aziende in Italia ad averlo fatto. Si tratta di un traguardo fondamentale che premia il duro lavoro intrapreso dalla nostra azienda per l’introduzione di politiche di gender equality e di empowerment femminile oltre ad attestare in maniera concreta l’impegno nel voler sviluppare un ambiente di lavoro realmente rispettoso, inclusivo ed equo in tutti i processi aziendali“, ha dichiarato Giulia Paganini, Responsabile People and Culture e Sistema di gestione UNI/Pdr 125 di Quix.

Con un totale di 103 persone, e un’età media 34 anni, Quix ha una presenza femminile di circa il 30%, di cui il 25% ricopre ruoli tecnici.

Quando io e i miei soci abbiamo fondato Quix nel 2000 volevamo creare un luogo equo ed inclusivo dove chiunque potesse dare il suo contributo conscio di essere valutato solo per i propri meriti indipendentemente da età, sesso o gusti personali. Questa certificazione è la testimonianza che siamo sulla buona strada e ci sprona a continuare in questo impegno”, ha dichiarato Claudio Masini, Amministratore Delegato di Quix.

 

Per saperne di più, consulta la nostra politica per la parità di genere.